Omnicanalità – Parte 1: cosa significa e perché dovresti sfruttarla!

Partiamo da un dato che parla da solo: nel 2017 ammonta a 31,7 milioni il numero di italiani che utilizzano Internet in una o più fasi del processo di acquisto. Dato in continua crescita!

Questo significa che tutte le aziende devono essere presenti nei diversi touchpoint (punto di incontro con il tuo brand) per essere coerenti con i percorso e le esigenze del consumatore.

L’alternanza tra l’utilizzo di canali fisici e digitali è sempre più diffusa e, quindi, anche chi ricopre un ruolo di venditore deve a sua volta calarsi in questa ottica per comprenderla e utilizzarla al meglio.

Per omnicanalità si intende il flusso in cui confluiscono i diversi canali di vendita, online e offline, per garantire al consumatore coerenza nell’esperienza di acquisto attraverso i diversi touchpoint.

Questo approccio permette alle aziende e ai loro brand di relazionarsi in modo più profondo e continuativo con i clienti, conoscere meglio le abitudini di acquisto e mettere in atto un piano di marketing intelligente.

 

Vantaggi e potenzialità dell'omnicanalità

Grazie all’omnicanalità le barriere dello spazio e del tempo vengono inoltre abbattute permettendo alle aziende di soddisfare i bisogni dei clienti in ogni momento e in ogni luogo, riducendo lo spreco di tempo e risorse nella vendita.

Per sfruttarla al meglio però, bisogna studiare e capire il comportamento e l’esigenza del consumatore e creare un’esperienza di acquisto che lo coinvolga emotivamente e personalmente.

I mezzi e, per l’appunto, i canali a disposizione sono sempre di più

ed è quindi necessario comprenderne le differenze, le sfaccettature e le varie modalità di utilizzo.

Risulta indispensabile così una strategia e un piano di omnichannel management (che possiamo fare noi per te con il nostro servizio SPRINT 😉 ), finalizzato a coordinare in modo sinergico i vari touchpoint offerti ai propri clienti ed ottimizzare la customer experience (l’esperienza dell’utente quando interagisce col tuo brand).

Le aziende di piccole e medie dimensioni che puntano a un piano di espansione e crescita futura hanno dunque bisogno dell’omnicanalità

e sarebbe per loro vantaggioso introdurla nelle proprie strategie di marketing.

Il rapporto con i clienti passerà sempre di più da questi nuovi canali e quindi è doveroso inserire nel proprio piano di sviluppo delle risorse finalizzate a prendersene cura. 

Ogni canale digitale di comunicazione sociale con le persone va creato, curato e seguito costantemente nel tempo

nell’ottica di un continuo miglioramento. Bisogna rendersi conto che il grado di soddisfazione dei propri clienti dipende anche da come si trovano e come vivono il rapporto con i mezzi digitali tramite i quali comprano: quindi l’impatto che la vostra immagine ha all’interno di essi è fondamentale. 

Ricordati che oggi tutti usano i canali da smartphone ;).

 

Conclusioni :)

Di omnicanalità si parla da diversi anni. Anche se i vantaggi sono molteplici, poche aziende hanno deciso di sfruttare le potenzialità dell’omnicanalità.

I motivi sono almeno 3:

  • da una parte, non essere presente su tutti i canali significa perdere contatti e clienti;
  • dall’altra parte, la maggior parte delle aziende italiane non hanno ancora un CRM per riuscire a raccogliere e conservare i dati sui propri clienti;
  • in terzo luogo, le aziende non sono disposte ad affrontare gli sforzi iniziali in termini di costi e tempo per mettere in pratica tali strategie.

In alcune parti del mondo si vede però, una maggiore sensibilità verso il tema dell’omnicanalità, permettendo l’esistenza e il successo di aziende che hanno adottato soluzioni di marketing integrate.

Resta sintonizzato per il 2° appuntamento sull’omnicanalità dove scoprirai come metterla subito in pratica per migliorare il tuo marketing!

Contatta easyIT per la Digitalizzazione della tua Impresa | easyIT - Progetti. Processi. Prodotti. Digitali
Fai evolvere la tua Azienda!
Entra in contatto con il team di Millennials e Ingegneri.
CONTATTI