Le 5 strategie di marketing da abbandonare

Alcune strategie di marketing sono ritenute ormai superate e forse è il caso di abbandonarle per adattarsi alle nuove tattiche per fare affari

In un recente articolo apparso su adaoncloud.com, la piattaforma nata per potenziare i marketers e favorire lo sviluppo delle aziende, si è affrontata la questione delle strategie di marketing a cui sarebbe meglio rinunciare.

Noi di easyIT concordiamo in linea di massima con quanto esposto ma bisogna pur sempre tenere presente che, in alcune circostanze, certi strumenti operativi non possono essere scartati a priori.

Ma quali sono le strategie di marketing ormai ritenute superate e inefficienti e che le aziende dovrebbero abbandonare per concentrarsi completamente su Internet e i suoi potenti strumenti di comunicazione?

1. Esaltare la qualità del prodotto

Per instaurare un legame vincente con il pubblico non è più necessario esaltare nel dettaglio le qualità di un prodotto o di un servizio: ciò che serve per conquistare il cliente è costruire una forte immagine del proprio brand.

2. Essere presenti su tutti i social

Prima contava essere su tutti i canali social e bastava postare qualsiasi cosa per attirare l’attenzione.

Adesso invece, vista l’enorme concorrenza e l’evoluzione del profilo del consumatore, è necessario focalizzare i propri sforzi su un solo social, quello che si ritiene più appropriato per il proprio business, dove occorre postare foto professionali, contenuti di qualità e interagire attivamente con il pubblico.

3. Comunicazione a senso unico

Oggi la comunicazione del marketer non è più a senso unico e non ci si può più permettere il lusso di non interpellare il pubblico.

Occorre interagire con lui, rispondendo alle sue domande, in modo da comprendere le esigenze di ogni potenziale consumatore per poi dare i consigli più appropriati.

4. Partecipare alle fiere

Il marketing di oggi permette di ottimizzare il tempo grazie alle strategie digitali come gli incontri virtuali, la pubblicazione di post, i podcast e la pubblicità online.

Diventano quindi obsolete le strategie di marketing del passato come ad esempio il partecipare alle fiere.

5. Non suddividere il pubblico

La prima cosa che un marketer deve fare è suddividere il pubblico in sottocategorie omogenee di clienti, considerando diverse variabili come l’età, il sesso, il reddito, l’area geografica o le caratteristiche socio-culturali.

In passato questa operazione non si faceva e le iniziative di marketing erano rivolte indistintamente alla massa: un errore che non ci si può più permettere di compiere.

Voi che ne pensate? Siete convinti che siano tutte strategie di marketing da scartare?

Contatta easyIT per la Digitalizzazione della tua Impresa | easyIT - Progetti. Processi. Prodotti. Digitali
Fai evolvere la tua Azienda!
Entra in contatto con il team di Millennials e Ingegneri.
CONTATTI